LIFE10 NAT/IT/000237  Zelkov@zione
“Azioni urgenti per salvare Zelkova sicula dall’estinzione”
                                           

Zelkova sicula è una pianta molto rara a grave rischio di estinzione. Numerosi sono i fattori che ne minacciano la sopravvivenza, fra cui: le dimensioni estremamente ridotte delle due popolazioni conosciute, la perdita di variabilità genetica, i problemi di riproduzione, l’adattamento insufficiente all’habitat attuale, i pesanti disturbi antropici, la mancanza di misure concrete e norme legali di protezione.

Ultime notizie

Si è svolto a Brest, presso il locali del Conservatorio Botanico Nazionale di Francia, il 3° Comitato di Pilotaggio del Progetto. Le fasi di avanzamento del progrtto nonchè i suoi obiettivi principali sono stati inoltre esposti al Consiglio di amministrazione del CBNB ed alla Stampa, che ha dato notevole risalto all'evento.

 

Uno dei principali obiettivi del Progetto è stato raggiunto con la pubblicazione del Decreto del Presidente della Regione Siciliana che prevede la tutela integrale della specie Zelkova sicula sul territorio della regione.

Il decreto vieta il danneggiamento e la raccolta della specie ed individua le procedure di regolamentazione per gli studi e le azioni di salvaguardia.

Il Decreto, emesso in funzione della Legge regionale n. 16 del 1996 è il primo del genere per la sicilia, configurandosi cosi come una best practice messa in atto proprio con il Progetto LIFE Zelkov@zione.

Uno dei principali obiettivi del Progetto è stato raggiunto con la pubblicazione del Decreto del Presidente della Regione Siciliana che prevede la tutela integrale della specie Zelkova sicula sul territorio della regione.

Il decreto vieta il danneggiamento e la raccolta della specie ed individua le procedure di regolamentazione per gli studi e le azioni di salvaguardia.

Il Decreto, emesso in funzione della Legge regionale n. 16 del 1996 è i lpromo del genere per la sicilia, configurandosi cosi come una best practice messa in atto proprio con il Progetto LIFE Zelkov@zione.

Concluso il secondo rilievo di monitoraggio della fioritura in ZS1 e ZS2. Nonostante una considerevole cascola abbia interessato nei mesi estivi entrambe le poolazioni, tutte le piante fiorite nella stagione in corso (5 in ZS1 e 65 in ZS2) conservano ancora dei frutti in fase di maturazione. E' prevista una raccolta parziale in autunno per l'effettuazione di prove di germinazione.
Presentazione del progetto Zelkovazione e dei risultati finora raggiunti al workshop internazionale organizzato dal Mediterranean Agronomic Institute of Chania (MAICh), dal Botanic Gardens Conservation International (BGCI) e dall'Univarsità di Fribourg (Switzerland) su “Developing innovative strategies for the conservation of Zelkova abelicea” che si terrà a Chania - Creta (Grecia) il 17 settembre 2013.
Dopo il trasferimento nel vivaio di acclimatazione di Bosco Pisano, continuano regolarmente le attività vivaistiche per la produzione delle specie forestali da utilizzare per il ripristino della funzionalità ecosistemica dell'habitat forestale del sito ZS1 (Azione C5)
Dalla Sezione Documenti è possibile scaricare il leaflet di presentazione del progetto

E' possibile scaricare il leaflet di presentazione del progetto

Posizionato l'impianto fotovoltaico che alimenterà le pompe del sistema di irrigazione dei vivaio temporaneo di Bosco Pisano, nei pressi della Popolazione ZS1; il sistema sarà cosi totalmente sostenibile e non impatterà sull'ambiente circostante; l'adozione delle pompe elettriche da fotovoltaico elimina il problema delle emissioni in atmosfera dei motori a scoppio.

Inoltre procedono i lavori per la definizione del Vivaio: sono terminati i lavori per le strutture portanti; a breve verrà sistemata la copertura in tela/ombra e verrà sistemato la pacciamatura sul fondo.

Per la prima volta dalla scoperta (2009) della popolazione ZS2 è stata osservata la fioritura su numerosi individui. E' in corso il monitoraggio per definire il numero totale e le caratteristiche biometriche-strutturali delle piante in fiore. Il fenomeno, assolutamente eccezionale, è probabilmente collegato alla protezione dal pascolo messa in atto grazie alla recinzione (Azione C8) realizzata lo scorso anno.

I Notice Board sono pannelli in cui sono riassunti gli obbiettivi, le azioni ed i risultati attesi del Progetto; vengono inoltre indicati i Partners e riassunti i principali dati finanziari.

I Notice Board hanno dimensione 1 metro x 1 metro e vengono esposti presso le sedi dei partner per tutta la durata del Progetto.

I Notice Board sono pannelli in cui sono riassunti gli obbiettivi, le azioni ed i risultati attesi del Progetto; vengono inoltre indicati i Partners e riassunti i principali dati finanziari.Hanno dimensione 1 metro x 1 metro e vengo no esposti presso le sedi dei partner per tutta la durata del Progetto.

I Notice Board sono scaricabili nella Sezione Documenti

Sono in corso le ricognizioni presso la Riserva Naturale "Bosco di Ficuzza" ed il Parco Regionale "dell'Etna" per localizzare i probabili siti di reintroduzione della Zelkova sicula (azione A3).

La ricerca si allargherà anche verso altre aree con  caratteristiche climatiche similari.

Al termine del primo Incontro di Network, convocato per le finalità dell'azione D6, è stato costituito il Tavolo Tecnico Permanente.

L'incontro ha avuto un notevole successo di partecipazione; hanno infatti aderito al network e partecipato ai lavori:

E' stato convocato, per la costituzione e prima riunione, il Network del Progetto, finalizzato alla condivisione delle azioni di conservazione di Zelkova sicula, previsto dalla azione D6

Scaricabile la sintesi tecnica del progetto.

La convocazione per la partecipazione al I° Network, finalizzato alla condivisione delle azioni di conservazione di Zelkova sicula, è stata inviata alle principali Istituzioni Pubbliche e private, sia locali che nazionali ed internazionali.

Istituito dal Ministero per l'Ambiente e la tutela del Territorio e del Mare il Network Nazionale Biodiversità.

Iniziati i lavori per la realizzazione del Vivaio temporaneo presso il sito ZS1.

Si è provveduto a rendere pianeggiante l'area, poi è stata posizionata la struttura portante dell'ombraio; l'intera struttura sarà poi ricoperta dai teli d'ombra.

Come previsto dal progetto, il vivaio è temporaneo e realizzato in maniera da poter essere rimosso alla fine delle attività.

Sono in corso di realizzazione i rilievi tardo autunnali dei consorzi vegetali e delle specie pabulari necessari alla redazione del Piano di Pascolo.

Con i dati raccolti adesso ed in primavera verranno effettuati i calcoli per il carico pascolivo e saranno quindi redatte cartografie a scala adeguata per l'individuazione e l'assegnazione di zone di pascolo.

Continuano gli incontri con gli stakeholders per la pianificazione delle attività locali.

In questo caso si tratta della visita in campo con gli allevatori per concertare le aree pascolive da implementare nel Piano di Gestione del Pascolo; le aree prese in considerazione sono quelle nord orientali del sito ZS1, nel Bosco Pisano.

Completato il giro interno di recinzione della popolazione ZS2; viene così assicurata una prima protezione contro il calpestio ed il pascolo incontrollato.

Il completamento dell'opera, con la messa in posa del giro esterno, avverrà nei primi mesi del 2013, non appena sarà possibile riassumere la manodopera forestale.

Conclusa l'azione C7, per la messa in posa dell'impianto di irrigazione di soccorso per il sito ZS1.

L'impianto è sottotraccia al di fuori della recinzione per evitare calpestii e danneggiamenti, mentre è i superficie nell'area per consentire più facilmente le operazioni di manutenzione; dal condotto principale si irradiano gli stacchi che con successive ramificazioni raggiungono con proprio gocciolatoio ciascuno dei 263 esemplari.

L'impianto fornirà l'irrigazione di soccorso quando se ne ravviseranno le esigenze.

Prosegue l'attività di messa a punto del protocollo di propagazione; nella foto vengono mostrati i tubi di coltura con gli espianti legnosi che hanno prodotto le prime foglie.

Le cartografie mostrano la distribuzione delle due popolazioni negli impluvi.

La popolazione ZS1 è costituita da 263 individui, mentre ZS2 da 1546.

Le cartografie sono scaricabili liberamente; l'utilizzo è subordinato alla citazione della fonte.

Espianti legnosi di Zelkova sicula dopo 2 settimane dalla messa in coltura. I getti vegetativi sono in fase di rapido accrescimento; successivamente ogni singolo getto sarà trasferito su un nuovo substrato di coltura in modo da avviare il processo di moltiplicazione finalizzato all'ottenimento di numerosi nuovi getti. Questi saranno poi messi in coltura separatamente e verrà indotta la radicazione mediante la somministrazione di ormoni.

Redatto ed approvato il Management Plan del Progetto. Il Documento, oltre ad essere uno dei Deliverable di progetto, è lo strumento riconosciuto dalla compagine partenariale per assicurare l'ordinato svogimento del progetto e per regolare le relazioni  ed il flusso delle informazini tra i Beneficiari.Il documento è liberamente scaricabile; l'tuilizzo delle informazioni in esso contenute è subordinato alla citazione della Fonte.